Crema per vene varicose: come scegliere la migliore?

In questo articolo:

Crema Vene Varicose Come Scegliere La Migliore

Se siete alla ricerca di una crema per le vene varicose, siamo certi che questo articolo vi sarà di grande aiuto. In commercio esistono diverse tipologie di pomate formulate per risolvere il problema. La presenza di una vasta scelta può quindi creare confusione.

Ecco quindi come orientarsi nella scelta della miglior crema per le vene varicose, che vi aiuterà a prevenire e trattare il disturbo.

Come riconoscere le vene varicose (sintomi)

Vene Varicose Sintomi Principali

Prima di avviarsi nella ricerca di una crema per le vene varicose è bene accertarsi che il problema di cui si soffre è realmente legato alla presenza di varici.

Le vene varicose, infatti, sono un disturbo che crea un disagio non solo estetico, ma anche fisico. La causa è da ricercare in un ingrossamento delle vene che molto comunemente affligge gli arti inferiori, in particolare le gambe, le caviglie e i piedi. Le vene colpite  si possono riconoscere per via del loro colore bluastro o viola, che sulla pelle creano una sorta di “mappa ramificata”.

I sintomi per riconoscere le vene varicose sono:

  • Pelle secca e prurito intorno alle vene infiammate
  • Dolore e pesantezza agli arti colpiti
  • Piedi e caviglie gonfie
  • Crampi muscolari
  • Sensazione di bruciore persistente
  • Pulsazioni nelle gambe
  • Teleangectasie, ossia comparsa di capillari visibili

Se notate una corrispondenza fra la vostra situazione e i punti appena elencati, allora è molto probabile che soffriate del problema. Tuttavia per ricevere una diagnosi definitiva è necessario rivolgersi a un medico, anche se in presenza di questi sintomi le probabilità che il quadro venga confermato sono alte.

Crema per vene varicose: come funzionano?

Nel caso in cui vi venga diagnosticato il disturbo, è bene non farsi prendere dall’ansia. Le vene varicose sono molto comuni, soprattutto in chi soffre di fragilità capillare. Proprio per questo motivo sul mercato si trovano svariate tipologie di pomate rivolte al trattamento del problema.

L’utilizzo di una crema per le vene varicose aiuta lenire i dolori e soprattutto a evitare che il quadro generale peggiori. Per funzionare la loro applicazione direttamente sull’area interessata attraverso delicati massaggi, da eseguire con costanza quotidiana. Solo così i principi contenuti nelle creme per le vene varicose possono agire sull’apparato circolatorio, sopportandone la funzionalità e rafforzando le pareti venose che in questi casi risultano indebolite e infiammate.

Va sottolineato che è importante iniziare a utilizzare pomate di questo genere già con la comparsa dei primissimi sintomi, non appena iniziano a notarsi le prime vene in evidenza. Il prodotto potrà così agire sia come lenitivo e rinfrescante, sia come anti-infiammatorio, prevenendo la cronicizzazione del problema e l’insorgenza di flebiti.

Come scegliere la miglior crema per le vene varicose?

Per trovare la crema per le vene varicose più efficace bisogna concentrarsi su due aspetti: la lista degli ingredienti e la concentrazione dei principi attivi.

Le migliori creme per le vene varicose hanno sempre fra i componenti l’ippocastano e la centella asiatica. Si tratta in entrambi i casi di due piante che presentano proprietà anti ossidanti, anti-infiammatorie ma soprattutto vaso protettive. Proprio per tale motivo sono estremamente efficaci per intervenire sulle problematiche di natura vascolare. Verificate quindi che nella lista dei componenti appaiono sempre questi due elementi perché sono un indicatore di buona qualità del prodotto.

Naturalmente, oltre all’ippocastano e alla centella, esistono altri ingredienti di origine vegetale altrettanto efficaci per il trattamento delle vene varicose.

I rimedi naturali contro le vene varicose sono:

  • Equiseto, fra le piante più antiche di cui si abbia testimonianza. Sono delle felci dalle proprietà diuretiche ma anche anti infiammatorie, che di conseguenza aiutano a curare le vene varicose nel caso anche quando si infettano provocando la formazione di ulcere.
  • Meliloto, un’erba spontaneamente presente in natura e utilizzata da anni in farmacia per il trattamento dei disturbi correlati all’insufficienza venosa, anche cronica. Accertatevi sempre che nell’etichetta a fianco a ““meliloto” venga riportata la dicitura “cumarina”, che certifica che la preparazione rispetta le quantità standard consentite.
  • Rusco, più comunemente conosciuto come “pungitopo”, un arbusto perenne che cresce spontaneamente in Europa. È apprezzato moltissimo per le proprietà vasoprotettrici e antiedemigene, ossia di riduzione del gonfiore.

Tutti questi principi si possono trovare all’interno di creme per vene varicose come Equimel, una pomata a base naturale e rafforzata anche con Vitamina E, nota per migliorare la resistenza delle pareti venose.

Equimel Crema Prodotto Trattamento Creme Varicose

Il vantaggio dell’utilizzo di un prodotto come Equimel Crema è dovuto non solo alla qualità della lista degli ingredienti, ma anche alla concentrazione di questi ultimi. Nella parte introduttiva del capitolo abbiamo infatti accennato a quanto sia importante verificare anche la quantità di principio attivo presente in un prodotto. Con Equimel Crema l’alta concentrazione dei principi è indicata direttamente sulla confezione, in modo chiaro e trasparente.

Quando utilizzare una crema per le vene varicose

Come accennato in precedenza, le creme per le vene varicose devono essere utilizzate già con la comparsa dei primi sintomi. Tuttavia, nei casi in cui è nota una certa familiarità e predisposizione al problema, le pomate a base di ingredienti naturali si possono applicare  a scopo puramente preventivo quando ancora non vi è alcuna manifestazione del problema.

L’estate è il periodo in cui se ne consiglia maggiormente l’utilizzo, quando a causa delle alte temperature si è maggiormente esposti alle patologie dell’apparato circolatorio e linfatico. L’uso di una crema lenitiva regala inoltre una sensazione piacevole, grazie all’effetto rinfrescante che può essere incrementato conservando la pomata in frigorifero.

Nei casi in cui le vene varicose risultino particolarmente accentuate, l’applicazione di una sola pomata potrebbe rivelarsi di non sufficiente. Ecco quindi che per le forme più gravi è di grande aiuto l’utilizzo combinato della crema e di un integratore naturale per la circolazione e il microcircolo in capsule, da assumere quotidianamente e in maniera continua.

Controindicazioni

Le creme per le vene varicose hanno generalmente poche controindicazioni. Per evitare rischi si consiglia tuttavia di prediligere sempre prodotti a base di soli ingredienti naturali, così da diminuire i rischi di spiacevoli effetti indesiderati.

In questo genere di prodotti le reazioni avverse sono rare. I soggetti che devono prestare maggiori accorgimenti sono coloro che in passato hanno mostrano un’ipersensibilità o un’allergia nei confronti di uno o più principi indicati sulla confezione del prodotto scelto. A loro si sommano le persone che sono sotto trattamento farmacologico con anticoagulanti, che a causa dell’aumentato rischio emorragico devono sempre rivolgersi al medico prima di acquistare pomate per problematiche circolatorie.

In caso di situazioni particolari la soluzione migliore rimane sempre quella di confrontarsi con un professionista, portando con sé una confezione del prodotto scelto e della lista degli ingredienti, in modo tale da dissipare ogni dubbio.

Vene varicose: chi è più a rischio?

Secondo l’Istituto Flebologico Italiano le vene varicose sono fra le patologie più diffuse a livello mondiale. Si presume che circa un terzo delle donne ne soffra durante il corso della vita, mentre la percentuale negli uomini si abbassa leggermente nonostante rimanga comunque considerevole.

Ecco perché la prevenzione tramite l’applicazione di pomate, l’uso integratori e stili di vita più sani è così importante. Ma quali sono i soggetti che vi devono prestare maggiore attenzione? Vediamoli subito.

Vene varicose: cause principali

Vene Varicose Cause Principali

I fattori di rischio correlati alle vene varicose sono diversi e apparentemente toccano una consistente parte della popolazione. Tuttavia ognuno di questi ha una grande influenza: prestare attenzione a questi punti è fondamentale, perché può determinare la comparsa (o la non comparsa) del disturbo.

Le principali cause delle vene varicose sono:

  • la genetica
  • il sesso
  • l’età
  • il sovrappeso
  • il lavoro
  • la gravidanza

Analizziamo quindi ogni punto nel dettaglio.

La genetica

Numerosissimi studi hanno attestato in maniera chiara e affidabile che le vene varicose sono una malattia con un’alta predisposizione familiare. Nell’85% dei casi le persone che sviluppano il problema hanno un parente stretto che nel corso della vita ha manifestato la medesima patologia. Di conseguenza l’uso di apposite pomate a scopo preventivo può rivelarsi fondamentale, soprattutto se vi è la compresenza di altri fattori di rischio.

Il sesso

Quando si tratta di vene varicose le donne purtroppo risultano più sfortunate. Nonostante la patologia affligga anche gli uomini, i soggetti di sesso femminile hanno il triplo delle probabilità di soffrire di vene varicose. Le motivazioni non sono ancora chiare, ma alcuni medici presumono che ciò possa essere dovuto al diverso quadro ormonale e alla maggiore produzione di estrogeni.

L’età

È noto che a soffrire di vene varicose siano soprattutto le persone di età più avanzata. L’incidenza del problema aumenta proporzionalmente con il crescere dell’età, con picchi che raggiungerebbero anche il 50% dei pazienti dopo la soglia dei 60 anni. Ciò non preclude però dal fatto che la malattia varicosa possa apparire anche prima: un’osservazione che ci invita quindi a fare prevenzione già in giovane età, attraverso la scelta di stili di vita più sani.

Il sovrappeso

Con il diffondersi dei tassi di sovrappeso e obesità sono aumentati altresì anche i casi di vene varicose. Avere un peso corporeo eccessivo espone a gravi rischi per l’apparato cardio circolatorio. Oltre a infarti e ictus figurano anche i problemi di indebolimento delle pareti vascolari, fra cui le vene varicose. Le cause vanno ricercate nel grande sforzo che il cuore deve compiere per pompare il sangue, danneggiando così le valvole che regolano l’afflusso sanguineo.

ll lavoro

Alcune categorie di lavoratori sono maggiormente esposte al rischio di manifestare problemi di vene varicose, anche prima dei trent’anni. Si tratta più nello specifico di chi svolge professioni che implicano l’obbligo di passare molto tempo in piedi, come ad esempio: gli addetti alla cucina (cuochi e lavapiatti), gli operai presso le catene di montaggio, i medici chirurghi e i parrucchieri. Il fatto di rimanere numerose ore fermi, senza sedersi o muoversi, ha infatti ripercussioni sulla circolazione del sangue negli arti inferiori.

La gravidanza

La gravidanza, che per ovvie ragioni riguarda solo le donne, si somma ai precedenti fattori di rischio. Le ragioni sono sia ormonali che fisiche, dato che il volume del bambino provoca una forte pressione sulle vene che trasportano il sangue nella parte inferiore del corpo, causando spesso anche la comparsa di piedi gonfi in gravidanza. Tuttavia va detto che la gravidanza è anche l’unico fattore che ha un impatto temporaneo, dato che nella maggior parte dei casi subito l’aspetto delle vene ritorna nella norma poco dopo il parto.

Come prevenire le vene varicose

Vene Varicose 5 Consigli Per Prevenirle

Chi rientra nelle categorie più a rischio può adottare diverse soluzioni per evitare la comparsa di varici. Le linee guida da seguire a scopo preventivo sono valide anche per chi già soffre della patologia e vuole contrastare il problema.

Per prevenire le vene varicose è consigliabile:

  • Utilizzare quotidianamente una crema per vene varicose, da applicare fra le due e le tre volte al giorno direttamente su gambe, caviglie e piedi. La pomata va stesa in maniera uniforme con dei movimenti dal basso verso l’alto, fino al completo assorbimento.
  • Fare esercizio fisico, evitando però gli allenamenti troppo impattanti sulle gambe. Da questo punto di vista lo sport ideale è sicuramente il nuoto, anche grazie all’azione dell’acqua fredda sulle gambe. Sono invece sconsigliate le attività con possibilità di trauma come il calcio, il ciclismo e lo sci.
  • Sollevare le gambe qualche minuti, soprattutto la sera o nei momenti di pausa. Un trucco è anche quello di dormire mantenendo un cuscino sotto le gambe, in modo da avere sempre la parte inferiore del corpo leggermente rialzata.
  • Tenere il peso sotto controllo, seguendo una dieta sana e a basso contenuto di grassi e sale. Attenzione perciò al colesterolo alto, ma anche all’assunzione della caffeina che ha impatto sulla pressione sanguigna. Meglio quindi limitarsi a un solo caffè al giorno o scegliere bevande decaffeinate.
  • Utilizzare calze a compressione graduata, in particolare se si svolgono lavori che implicano lo stare fermi in piedi a lungo. Le calze di questo tipo si trovano facilmente in farmacia e dovrebbero essere indossate per tutto il giorno. La loro funzione è quella di favorire l’afflusso del sangue verso l’alto, evitando così il ristagno venoso.

Vene varicose: quando preoccuparsi?

Una volta comparse le vene varicose possono essere particolarmente fastidiose, causando una sensazione di fastidio persistente. Se tale sensazione si trasforma in vero e proprio dolore, allora il consiglio è quello di rivolgersi a uno specialista del campo.

Nonostante si tratti di un problema diffuso, i casi in cui le vene varicose destano preoccupazione sono abbastanza rari. Solitamente a destare sospetto sono la comparsa di eventuali cambiamenti del colore della pelle o la comparsa di vesciche.

Se ciò accade potrebbe essere necessario il ricorso alla chirurgia. Attualmente esistono diverse tecniche di intervento che generalmente consistono nell’eliminazione o nella semplice sigillatura delle vene interessate da eseguire in anestesia locale o generale, a seconda dei casi.

La ripresa solitamente è abbastanza veloce e l’utilizzo di una crema per le vene varicose può certamente essere di aiuto anche in questa fase, grazie alle proprietà rinfrescanti e lenitive, ottime per contenere la formazione di ematomi.

Equimel Kit Crema Integratore Vene Varicose

Ottieni il 10% di sconto su tutto il carrello

Riceverai subito il codice vie email!

Valido solo per il primo acquisto.